Licenziamento socio lavoratore

In tema di tutela del socio lavoratore di cooperativa, in caso di impugnazione, da parte del socio, del recesso della cooperativa, la tutela risarcitoria non è inibita dall’omessa impugnazione della contestuale delibera di esclusione fondata sulle medesime ragioni, afferenti al rapporto di lavoro, mentre resta esclusa la tutela restitutoria. E’ quanto affermato dalle Sezioni Unite della Cassazione con sentenza n. 27436 del 20/11/2017.

Continua

Registrazione tardiva sana la nullità della locazione

La Cassazione interviene ancora una volta sul malcostume degli affitti in nero. Recentemente si era affermata la radicale nullità del contratto di locazione, in assenza di registrazione, risolvendo un annoso contrasto giurisprudenziale. Con la sentenza n. 23601 del 09/10/2017 gli Ermellini, tornando sul tema, chiariscono che la registrazione tardiva sana la nullità contrattuale fin dall’inizio, come se fosse una sanatoria. Gli accordi raggiunti e formalizzati nel contratto, tra proprietario e inquilino, saranno considerati validi sin…

Continua

Regime del margine: l’interpretazione è solo restrittiva

Il c.d. regime del margine trova la sua disciplina nell’art. 36 del D.L. n. 41 del 1995 (convertito dalla legge n. 85 del 1995) e negli artt. da 311 a 325 della direttiva 2006/112/CE del Consiglio del 28 novembre 2006 (e non già dall’art. 26 bis della sesta direttiva 77/388/CEE del Consiglio del 17 maggio 1977) per le cessioni di beni d’occasione, di oggetti d’arte, da collezione o di antiquariato. Detto regime fiscale costituisce deve…

Continua

Diffamazione si o diffamazione no?

La Corte di Cassazione, in sede civile, torna a chiarire i limiti del reato di diffamazione e lo fa a sezioni Unite con sentenza n. 18987 del 31/07/2017. Gli Ermellini hanno precisato nella predetta sentenza che affinché vi sia diffamazione occorre avere riguardo alle espressioni utilizzate che devono essere socialmente interpretabili come offensive. In altre parole il significato assunto dalla frase deve essere oggettivamente diffamante. Cass. civ. Sez. Unite, 31/07/2017, n. 18987

Continua

E’ donazione il trasferimento di strumenti finanziari

Se gli strumenti finanziari vengono trasferiti a mezzo banca attraverso l’esecuzione di un ordine di bancogiro impartito dal disponente non può essere considerata una liberalità non donativa o donazione indiretta poiché si configura invece una vera e propria donazione che come tale deve rispettare le norme le norme previste dal codice civile. Prima fra tutte la forma dell’atto pubblico richiesta a pena di nullità dell’atto stesso. Il caso è interessante per affrontare la differenza tra…

Continua

Pignoramento e competenza del Giudice Tributario

La Corte di Cassazione interviene a Sezioni Unite sullo spinoso argomento della competenza del Giudice Tributario in materia di esecuzione forzata inerente a pretese fiscali. Nella suddetta pronuncia gli Ermellini affermano in primo luogo che il Giudice tributario è competente in caso di opposizione agli atti esecutivi riguardanti l’atto di pignoramento, che si assume viziato per l’omessa o invalida notificazione della cartella di pagamento (o degli altri atti presupposti dal pignoramento) qualora sia impugnata anche…

Continua

La sanzione disciplinare deve essere tempestiva

Ma la tempestività, intesa come intervallo di tempo tra i fatti contestati e l’esercizio del potere disciplinare, deve essere valutata alla stregua del tempo necessario per acquisire conoscenza della riferibilità del fatto, nelle sue linee essenziali, al lavoratore medesimo, la cui prova è a carico del datore di lavoro. Cass. civ. Sez. lavoro, 02/05/2017, n. 10642

Continua

Clausole claim’s made immeritevoli di tutela ex art. 1322 cod. civ.

La clausola c.d. claim’s made, inserita in un contratto di assicurazione della responsabilità civile stipulato da un’azienda ospedaliera, per effetto della quale la copertura esclusiva è prestata solo se tanto il danno causato dall’assicurato, quanto la richiesta di risarcimento formulata dal terzo, avvengano nel periodo di durata dell’assicurazione, è un patto atipico immeritevole di tutela ai sensi dell’art. 1322, comma 2, c.c., in quanto realizza un ingiusto e sproporzionato vantaggio dell’assicuratore e pone l’assicurato in…

Continua

Sulla limitazione dell’orario normale di lavoro

In tema di orario di lavoro, l’attribuzione di un compenso per lavoro straordinario “forfettizzato”, in presenza di una normativa legale e contrattuale che esclude determinate categorie di lavoratori dall’applicazione della disciplina in tema di limitazioni dell’orario di lavoro, non può assumere, per sé sola, il significato di un riconoscimento, da parte del datore di lavoro, dell’esistenza di una limitazione dell’orario normale, ma, se mai, solo quello di un trattamento più favorevole determinato e corrisposto dal…

Continua

Titoli amministrativi: responsabilità del locatore

La mancanza di titoli autorizzativi per l’attività non è sempre fonte di responsabilità del locatore. Tuttavia il locatore sarà inadempimente solo quando detta mancanza dipenda da carenze intrinseche o da caratteristiche proprie del bene locato, sì da impedire il rilascio degli atti amministrativi necessari e, quindi, da non consentire in nessun caso l’esercizio lecito dell’attività del conduttore conformemente all’uso pattuito. E’ quanto affermato da Cass. civ. Sez. III Ordinanza, 13/04/2017, n. 9558

Continua