Pubblicità telefonica: al via le liste di Robinson

Se non vuoi che il tuo numero di telefono venga utilizzato per vendite e promozioni commerciali, affrettati e iscriviti gratuitamente al Registro delle Opposizioni!

Il prossimo martedì 1 febbraio entra in vigore il Regolamento istitutivo delle Liste di Robinson, vale a dire il registro pubblico degli abbonati che si oppongono all’utilizzo del proprio numero di telefono per vendite e promozioni commerciali la cui adozione era stata prevista dall’art. 130, comma 3 bis, del D. Lgs. 196/2003 (meglio noto come Codice privacy).

Opt in e opt out

Con l’entrata in vigore del Regolamento istitutivo delle Liste di Robinson si passa dall’attuale regime dell’opt-in, che prevede l’esplicito consenso del cliente per poter essere chiamato telefonicamente (consenso che spesso viene dato all’insaputa dell’utente all’atto della sottoscrizione del contratto, tra una firma e l’altra), a quello dell’opt-out che, al contrario, stabilisce che gli abbonati sono tutti contattabili, salvo quelli che si iscrivono al Registro delle opposizioni, gestito dalla Fondazione Bordoni.

Tutti gli abbonati che non intendano ricevere pubblicità tramite telefono, pertanto, saranno tenuti a registrarsi sulle Liste di Robinson!

Per farsi cancellare dagli elenchi e non essere più contattati basterà seguire le indicazioni contenute nel sito della Fondazione, oppure chiamare il numero telefonico che verrà comunicato a tutte le famiglie attraverso una campagna televisiva a cui sta lavorando il Diparimento delle comunicazioni del ministero dello Sviluppo economico, che coinvolge anche il Dipartimento per l’editoria di Palazzo Chigi.

Le modalità di funzionamento del Registro

Gli operatori che intendano effettuare attività pubblicitaria ma anche di vendita diretta o di ricerche di mercato tramite i numeri di telefono debbono procedere preventivamente ad una consultazione del registro avanzando, annualmente, una richiesta al gestore del registro in cui indicare la propria denominazione, gli eventuali call center di cui si intende avvalere per la pubblicità e l’attivazione del meccanismo di riconoscimento della linea chiamante. A tale ultimo riguardo si rappresenta che allo stato la maggior parte della pubblicità telefonica giunge da numeri telefonici non identificabili vanificando o rendendo gravosissimo, in siffatto modo, il diritto di opposizione al trattamento da parte dei soggetti interessati.

L’elenco degli operatori che hanno presentato richiesta sarà pubblicato sul sito del gestore del Registro in modo da consentire agli abbonati di eseguire una verifica immediata del rispetto della normativa vigente da parte degli operatori. L’accesso al registro da parte degli operatori importerà dei costi annuali di consultazione.

Il diritto degli abbonati ad essere iscritti nel Registro

Tutti gli abbonati potranno, gratuitamente, richiedere di essere iscritti sulle liste di Robinson in modo da evitare telefonate pubblicitarie. Le modalità di opposizione al trattamento sono molteplici, si va dalla compilazione di un modulo elettronico da inviare via web e messo a disposizione dal gestore del registro sul proprio sito, alla telefonata da parte del medesimo numero di telefono sul quale non si vogliono ricevere telefonate, all’invio di mail, di raccomandata o di fax.

Occorre, tuttavia, ricordare che l’iscrizione nella Lista di Robinson non osta a singoli titolari del trattamento che, prescindendo dall’impiego degli elenchi telefonici, abbiano preventivamente raccolto il consenso al trattamento anche del numero di telefono per fini pubblicitari a proseguire detto trattamento, fermo restando il diritto dell’abbonato di opporsi al trattamento ai sensi dell’art. 7, comma 4 lett. B del Codice privacy. Gli abbonati possono iscriversi, in qualsiasi momento, nel registro così come possono revocare la loro iscrizione per poi iscriversi nuovamente senza alcuna limitazione.

Un consiglio: affrettatevi!


Avv. Rossella Corapi

Studio Legale Tributario Corapi

info@studiocorapi.it



Lascia un commento