Bonus mobilità

Bonus bicicletta (bonus mobilità)

Ultimi Articoli

La cedolare secca

La cedolare secca può essere un’opportunità di risparmio per il locatore con qualche vantaggio anche per il conduttore. La scelta, che sostituisce alcune imposte, deve

Cinema e Teatro riaprono?

Riaprire o non riaprire i cinema e i teatri? Se si riapre come lo si può fare? Se non si riapre come possono sopravvivere queste attività?

Contenuti

Mobilità ecosostenibile e salva traffico con il contributo per l’acquisto di biciclette, anche con pedalata assistita, monopattini, segway, hoverboard e monowheel. Con il decreto rilancio il governo ha stanziato un fondo da 120 milioni di euro per garantire il bonus mobilità o bonus bicicletta pari al 60% dell’acquisto.

Chi ha diritto al bonus bicicletta

L’art. 205 del decreto prevede la possibilità di ottenere il contributo per tutte le persone maggiorenni, senza la previsione di requisiti di reddito. Il bonus mobilità è singolo ed usufruibile una sola volta per persona. Il beneficiario deve essere residente nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti. L’agevolazione del resto è pensata anche per lo smaltimento del traffico nelle aree generalmente congestionate.

I mezzi acquistabili con l’agevolazione

La norma indica anche quali sono i mezzi acquistabili ovvero biciclette, anche a pedalata assistita, nonché di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica di cui all’articolo 33- bis del decreto – legge 30 dicembre 2019, n. 162, convertito con modificazioni dalla legge 28 febbraio 2020, n. 8 e i monopattini elettrici. Il bonus bicicletta, o meglio, bonus mobilità, è spendibile anche per l’utilizzo dei servizi di mobilità condivisa a uso individuale, esclusi quelli mediante autovetture.

Quando si può usufruire del bonus mobilità

Il decreto concede l’utilizzabilità del bonus in via retroattiva cioè dal 4 maggio scorso. Quindi chi ha acquistato uno dei suddetti mezzi potrà avere comunque il rimborso previsto se la residenza coincide con i requisiti sopra indicati. Ma non occorre affrettare l’acquisto dato che c’è tempo fino al 31 dicembre 2020.

La misura dell’agevolazione

Il bonus bicicletta o bonus mobilità consiste in un rimborso o sconto del 60% del prezzo con un massimo di 500 euro. Ciò significa che su un acquisto ad esempio di un monopattino, il cui prezzo medio può essere di circa 300 euro, si potrà ottenere uno sconto di 180 euro. Ripetiamo però che lo sconto, o rimborso, massimo è comunque pari a 500 euro.

Come ottenere il bonus mobilità

Il Ministero dei trasporti spiega che per ottenere il bonus mobilità si dovrà accedere con le proprie credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) all’applicazione che sarà creata ad hoc sul sito web del Ministero e caricare la fattura o la ricevuta per ottenere il rimborso del 60%. Al momento non sono specificati i tempi dell’eventuale rimborso.

Un altro metodo è quello di generare il buono, una volta che la suddetta applicazione web sarà attiva, e consegnarlo direttamente al venditore unitamente al saldo del prezzo. La piattaforma applicativa dovrebbe essere operativa entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale.

In ragione delle modalità per il rimborso o per lo sconto, specificate dal decreto, anche se non vi sarebbero motivi per escluderlo, non sono chiare le indicazioni per gli acquisti on line. Nella comunicazione sul sito del Ministero, infatti, si parla della possibilità di consegnare il buono digitale generato ai “fornitori autorizzati”.

E dopo il 2020

Magari è prematuro pensarci, però è già previsto che dal giorno 1 gennaio 2021 il bonus sarà ugualmente usufruibile, ma solo a condizione di rottamare un autoveicolo o un motociclo inquinante. Gli incentivi saranno di 1.500 euro per ogni autoveicolo e 500 euro per motociclo rottamati.

La cedolare secca

La cedolare secca può essere un’opportunità di risparmio per il locatore con qualche vantaggio anche per il conduttore. La scelta, che sostituisce alcune imposte, deve

Cinema e Teatro riaprono?

Riaprire o non riaprire i cinema e i teatri? Se si riapre come lo si può fare? Se non si riapre come possono sopravvivere queste attività?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Articoli Correlati
cinema e teatro

Cinema e Teatro riaprono?

Riaprire o non riaprire i cinema e i teatri? Se si riapre come lo si può fare? Se non si riapre come possono sopravvivere queste attività?